Alluvione nel Nord dell’Ecuador

28 Gennaio 2015

Alluvione nel Nord dell’Ecuador


Distribuzione di semi alle comunità più isolate

Distribuzione di semi alle comunità più isolate

Nel luglio del 2012 una serie di inondazioni hanno colpito la regione amazzonica del nord dell’Ecuador, in particolare le comunità che vivono lungo i fiumi San Miguel e Putumayo, distruggendo le attività produttive e le cisterne per la raccolta dell’acqua piovana.


L’alluvione ha interessato oltre 121.000 persone e oltre 7.500 persone hanno dovuto abbandonare le proprie case.

 

 


Cosa ha fatto Oxfam Italia


Oxfam Italia è intervenuta sostenendo 676 famiglie appartenenti a 20 comunità selezionate sulla base dei criteri di vulnerabilità, sostenendone la riattivazione delle attività agricole attraverso la distribuzione di sementi e pollame, strumenti ed attrezzature agricole e concimi ed altri input per la produzione, ricostruendo cisterne di acqua potabile e fornendo assistenza tecnica ed accompagnamento per 6 mesi.


Sono stati inoltre riparati 400 sistemi di raccolta acque piovana familiari, a 500 donne sono stati consegnati materiali per riattivare le attività produttive a livello familiare e ricostruiti 200 essiccatori  per il cacao.


E’ stato attivato un programma di riduzione del rischio nei disastri con il quale sono state individuate le aree più sicure nelle quali indirizzare le attività agricole future riducendo così i rischi di nuove perdite, oltre che a definire piani di evacuazione comunitaria durante le inondazioni.