La Off grid box nella Central School of Santa Fe (Isola di Bantayan)

La Off grid box nella Central School of Santa Fe

In risposta al tifone che ha colpito le Filippine lo scorso anno,  Oxfam è intervenuta immediatamente con un programma che nel gergo tecnico delle emergenze internazionali ricade nella categoria WASH – acronimo di Water, Sanitation and Hygiene, acqua, salute e igiene – settore in cui Oxfam è leader mondiale.


L’intervento è stato portato avanti attraverso una metodologia innovativa, utilizzando sistemi di depurazione delle acque ad alto contenuto tecnologico (off grid box) e allo stesso tempo sostenibili e adatti al contesto locale.
L’obiettivo  è stato quello di fornire acqua potabile nella prima fase di emergenza, proseguendo poi per un periodo ben più lungo, potenziando le capacità locali perchè le comunità siano meno vulnerabili in futuro.


Con questo intervento è stata garantita acqua potabile per oltre 6000 litri al giorno (con oltre 2500 persone raggiunte al giorno) in tre località diverse:
due Off grid box sono stati posizionati sull’isola di Bantayan per fornire acqua potabile a due scuole, mentre il terzo è stato installato a Langub,  sull’isola di Ginatarkan, per rispondere al fabbisogno della comunità locale.

La Off Grid nella Primary di Talisay (nell'isola di Bantayan)

La Off Grid nella Primary di Talisay


Sono state utilizzate due versioni di Off Grid: entrambi i modelli sono dotati di pale eoliche e pannelli solari per la produzione di energia elettrica e di un sistema di produzione di acqua calda. Questi sistemi, completamente autonomi e sostenibili, sono particolarmente indicati in contesti come quello delle Filippine composte da numerose isole dove è difficile rifornirsi di carburante.


Come funzionano le Off Grid Box ?


La off grid nell'isola di Ginatarkan, Langub

La off grid nell'isola di Ginatarkan, Langub

Il primo modello prende l’acqua dai pozzi e la purifica attraverso appositi filtri (arrivando a 2500 litri al giorno). E’ inoltre in grado di raccogliere acqua piovana in un serbatoio da 1500 litri, purificandola successivamente tramite apposite pasticche potabilizzatrici.
Il secondo modello prende l’acqua dal mare e la purifica tramite un sistema ad osmosi inversa che permettere di avere acqua dolce e potabile. Anche questo modello raccoglie l’acqua piovana all’interno di un serbatoio e tramite pasticche potabilizzatrici la rende potabile. La capacità di produzione è di oltre 1000 litri al giorno; questa versione è stata posizionata su un’isola colpita dal tifone dove non era presente nessun servizio infrastrutturale.


Oltre alla fornitura degli Off grid box, sono state formate oltre 35 persone per ciascuna  comunità locale per la gestione e manutenzione di queste strutture così da rendere ogni comunità completamente autosufficiente.
Questo ultimo aspetto è fondamentale poiché ogni comunità, dopo l’iniziale sostegno da parte della comunità internazionale nella fase acuta dell’emergenza, deve essere messa nelle condizioni di proseguire le attività in piena autonomia. E’ questo l’obiettivo di ogni programma e azione di Oxfam.