I muri raccontano

12 Aprile 2019
I muri raccontano

Un vero e proprio viaggio alla riscoperta dell’arte e della storia etrusca

Alcuni studenti delle scuole coinvolte nel progetto “Bella presenza” (Itis, Istituto Professionale Margaritone e Istituto Comprensivo Severi), parteciperanno alla riqualificazione del parcheggio “Baldaccio” di Arezzo, grazie al progetto I muri raccontano a cura dell’Associazione culturale “La Staffetta”, grazie al contributo di Atam.

I ragazzi – guidati delle restauratrici Laura Folli e Laura Ghezzi –  collaboreranno infatti alla realizzazione di un vero e proprio murales multi-materico con l’uso di tecniche di affresco e di tessitura legate alla storia della civiltà etrusca.

L’inaugurazione dei lavori è in programma sabato 13 aprile alle 17,30 presso la Casa dell’Energia, che sarà infatti la sede dell’officina, il luogo in cui gli studenti impareranno le diverse tecniche e prepareranno i materiali, mentre al parcheggio Baldaccio ci sarà il cantiere vero e proprio con i pigmenti e le fibre tessili realizzate nei laboratori chimici dell’Istituto tecnico industriale statale Galileo Galilei. Un’occasione in cui la street art diverrà uno strumento per avvicinare i giovani allo studio delle origini e della storia dell’arte del loro territorio e assieme un’opportunità per apprendere mestieri complessi quanto importanti da tramandare, quali il restauratore e l’artigiano.

L’iniziativa fa parte del progetto Bella Presenza. Metodi, relazioni e pratiche nella comunità educante, selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile