Progetto di sostegno e sviluppo dei territori condivisi nella Zona dei Laghi al confine tra Haiti e Repubblica Dominicana

5 Febbraio 2017

Tra Marzo 2013 e Dicembre 2016, Oxfam ha condotto un progetto di sostegno e sviluppo dei territori condivisi nella Zona dei Laghi al confine tra Haiti e Repubblica Dominicana. Nello specifico, la logica del progetto è stata quella di sostenere la transizione tra l’emergenza umanitaria in Haiti e lo sviluppo locale sia in Haiti che in Repubblica Dominicana, avviando strategie bi-nazionali di sviluppo economico territoriale.

Il programma si è rivolto ai gruppi più vulnerabili (donne, giovani, persone povere) per aumentare la consapevolezza dei propri diritti e la capacità di influenza sui processi decisionali. Per diffondere una maggiore sensibilizzazione sulle tematiche ambientali all’interno di tutta la comunità, Oxfam ha appoggiato radio, teatri e scuole comunitarie che risultano essere veicoli di trasmissione diretti ed efficaci.

Il progetto ha raggiunto tre risultati chiave:

  1. i gruppi organizzati della società civile, rappresentati dai comitati di gestione, sono rinforzati nella loro capacità di aggregazione, di conoscenza e competenza del territorio, in termini di rischi e disastri e delle risorse naturali da preservare e sviluppare, secondo un processo di partecipazione e cittadinanza attiva nella gestione del territorio.
  2. i Municipi dell’Arrondissement de la Croix des Bouquets si sono rafforzati nella loro conoscenza del territorio e nella capacità nell’elaborare un diagnostico del bacino idrogeologico e successivamente hanno prodotto in modo partecipativo con la società civile un piano di sviluppo territoriale.
  3. sono state realizzate 5 esperienze pilota di buona pratica della gestione del territorio, basate sulle direttive elaborate nel piano di sviluppo territoriale, messe in pratica in modo partecipativo tra tutti gli attori della società civile di ogni comune e le rispettive autorità locali.

In questo scenario, il finanziamento della Chiesa Valdese tramite l’8xmille ha contribuito alla realizzazione dei progetti pilota per la gestione del bacino idrico del Lago Azuei attraverso la creazione e la gestione di fondi competitivi per le istituzioni del territorio.

Nei 5 Comuni coinvolti (Croix de Bounquets, Thomazeau, Cornillon, Fonds Verrettes e Ganthier) sono state realizzate attività nel settore igienico-sanitario, nella protezione delle risorse, nella conservazione del sottosuolo e nella distribuzione di alberi da frutto.

Grazie alla costruzione di opere fisiche e alla realizzazione di attività di istruzione e sensibilizzazione, le popolazioni delle diverse comunità hanno imparato a gestire in maniera ottimale le riserve idriche e territoriali della zona. Queste esperienze hanno infatti aumentato la consapevolezza comunitaria su tematiche riguardanti la protezione del suolo e dell’ambiente, e favorito la diffusione di tecniche e abilità nelle diverse aree di formazione.

Nuove misure per la protezione nei contesti di intervento

Formati 119 operatori e migliorati i sistemi di prevenzione e tutela da comportamenti inadeguati.

Replica ad articolo del Times

Oxfam ha sempre agito all’insegna della massima trasparenza, punendo con severità i responsabili di condotte contrarie ai nostri valori. L’intera confederazione ha rafforzato, e ancora lo sta facendo, le proprie procedure di prevenzione e di possibilità di denuncia protetta dei casi di abuso.

Uragano Irma, l’aiuto ai paesi colpiti

A una settimana dal passaggio dell’uragano Irma sui paesi caraibici, il nostro staff è ancora al lavoro per soccorrere la popolazione.