Lezione di educazione allo sviluppo: si parla di Thailandia. Credits: Crispin Hughes/OxfamGB

La cittadinanza globale comincia a scuola

Le attività del progetto “Conectando Mundos”  si svolgono attraverso una piattaforma telematica in 7 lingue (italiano, spagnolo, portoghese, inglese, galego, catalano e basco), tramite cui alunni e alunne interagiscono e lavorano in forma cooperativa, organizzati in squadre di lavoro della stessa fascia di età.


Ogni anno lavoriamo su una tematica concreta relativa all’educazione alla cittadinanza globale, come i diritti sul lavoro, il cambiamento climatico o la povertà, offrendo proposte didattiche adeguate a ogni fascia di età. Nell’edizione di quest’anno lavoreremo sull’ingiustizia alimentare, unendoci al movimento globale che lotta contro questa situazione, e riprendendo quindi le tematiche della campagna “Coltiva”.


Chi può partecipare?

Insegnanti di tutto il pianeta possono iscrivere il proprio gruppo classe per partecipare a questa esperienza.

Quanto tempo bisogna dedicare all’attività?

L’attività si sviluppa in 2 grandi fasi:

  • 3 settimane che precedono l’inizio dell’attività: formazione online per i docenti, dedicata alla preparazione del lavoro. Durante questa fase si può dedicare al progetto il tempo che si ritiene necessario.
  • Il lavoro con la classe dura 6 settimane ed è previsto che si dedichi a questa attività almeno un’ora alla settimana. Nel corso di queste settimane, ciascun gruppo accede alla piattaforma on line di Conectando mundos, attraverso la quale è possibile seguire lo sviluppo dell’attività. È prevista una prima fase di lavoro in aula, all’interno del gruppo-classe, e una seconda fase di lavoro da realizzare attraverso Internet, assieme alle altre classi della propria squadra di lavoro.

Che cosa si deve fare per partecipare?

Si può iscrivere la propria classe, in modo completamente gratuito, fino al 13 gennaio 2012, cliccando qui e riempiendo la scheda di iscrizione.