Oxfam a Expo – Eventi in programma

Locandina Hunger Banquet

18-20-21 maggio 2015 – Cascina Triulza –  La fame a tavola

La Fame a Tavola è un evento/gioco di ruolo in cui i partecipanti possono sperimentare in prima persona cos’è che non va nel nostro attuale sistema alimentare, per cui una persona su 9 va a letto a stomaco vuoto, mentre circa 1/3 del cibo prodotto nel mondo viene buttato via.

L’evento avrà luogo in tre giornate (18, 20 e 21 maggio, ore 11.30) e avrà la durata di circa un’ora.

Il 24 maggio spazio alla musica con “Songs for the Earth”: un evento di vocal street art, realizzato in collaborazione con l’Ensemble Vocale Ambrosiano onlus, che proporrà al pubblico un’accurata selezione di suggestive worksongs.

Be a cultiv- ACTOR, Street event sulla campagna Grow/Coltiva: attraverso un’attività ludica vengono proposti comportamenti sostenibili nei consumatori. Nei pomeriggi del 1,3, 4,6,7 giugno, presso l’area Expo. Per saperne di più


Altri eventi  – presto il dettaglio di ciascuno

Il 29 giugno, ore 18-20, IO ho visto donne, presso l’Auditorium Cascina Triulza, nel quadro della settimana dedicata a We – Women for EXPO, un incontro con scrittrici, giornaliste, registe che hanno viaggiato nei paesi in cui Oxfam lavora a fianco delle donne per garantire loro un presente libero dall’ingiustizia della povertà. Nell’occasione verrà presentato in anteprima il documentario di Maite Carpio.

Ancora la questione di genere al centro degli eventi di Oxfam con l’iniziativa del 2 luglio alle ore 17:30 presso Expo Conference Center “Feeding the Brain”: un incontro che affronterà il tema della costruzione degli stereotipi del maschile e del femminile assieme a testimonial, relatrici internazionali e tanti volti noti della cultura e dello sport. Per saperne di più

Cooking Experience, Show cooking sui principi della campagna GROW, 15 Luglio (orario in definizione), presso il KIP Pavillion

Emergencies off, dal 31 agosto al 6 settembre. Una settimana di esposizione nella Corte di Cascina Triulza dell’Off Grid Box, capace di convertire ed utilizzare energie rinnovabili, che Oxfam sta adoperando in contesti di emergenza. Il 6 Settembre sono inoltre previsti due convegni: uno sulla sperimentazione dell’Off Grid nelle Filippine; l’altro nell’ambito del progetto Yousavelives sui rifugiati

Are the seat at the table finished? Una Performance teatrale: attraverso l’uso delle metodologie del teatro dell’oppresso, sarà mostrato lo squilibrio nell’accesso al cibo. Pomeriggio del 5 e 6 settembre, presso le Piazze e il Decumano

Tante anche le iniziative collaterali in agenda: dagli street-event “Be a Cultiv-Actor”, che sensibilizzeranno i visitatori di Expo sui temi della tutela ambientale e della produzione eco-sostenibile; alle diverse “Cooking Experience” che attraverso la partecipazione di chef rinomati, testimonial e noti food blogger, faranno scoprire al pubblico come si può produrre, consumare  e cucinare cibo buono e di qualità.

Martedì 22 settembre con lo street-event “Be a cultiv-actor”, in programma dalle 15:00 alle 18:00 al padiglione KIP, in concomitanza con il KIP Day. L’iniziativa proseguirà poi anche il 23, 25, 26 e 27 settembre, dalle 14:00 alle 18:00, in prossimità dei padiglioni di Kazakistan e Giappone, e degli spazi Ferrero.
I volontari di Oxfam coinvolgeranno il pubblico di Expo in un breve e divertente quiz sulle loro abitudini alimentari, al termine del quale verrà proposto a ciascuno degli intervistati di assumersi almeno un impegno concreto per rendere il proprio stile di consumo alimentare più equo e sostenibile, compiendo almeno una tra le cinque azioni proposte da Oxfam, attraverso il metodo “COLTIVA”: dal ridurre gli sprechi alimentari e il consumo di carne, a preferire il consumo di cibo stagionale, all’impegnarsi nel sostenere i piccoli produttori, ad abituarsi a cucinare risparmiando acqua ed energia. Piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni che possono però fare la differenza per gli altri e per il pianeta, contribuendo a migliorare e rendere più giusto il sistema alimentare globale.


Songs for the Earth
Chiusura all’insegna dell’insegna della musica dal mondo invece domenica 27 settembre, con l’evento di vocal street art “Songs for the Earth”, promosso da Oxfam Italia e dall’Ensemble Vocale Ambrosiano onlus. L’appuntamento in programma dalle 18:00 alle 20:00, in prossimità del padiglione Belgio, proporrà al pubblico tre spettacoli di 30 minuti, con un’accurata selezione delle migliori work songs sulle tracce della musica afroamericana nata nel Sud degli Stati Uniti, che offriranno agli spettatori un repertorio di 7 brani tra canti popolari e canzoni divenute inni della lotta per i diritti civili, eseguiti dall’Ensemble Vocale Ambrosiano. Un’occasione per riflettere su una delle pagine più oscure della nostra storia.
Clicca qui per consultare il  repertorio in programma

Moltissimi inoltre gli eventi dedicati alla tutela del diritto al cibo e alla lotta alla fame nel mondo; il 1° ottobre ci sarà l’International Coffee Day, un’intera giornata dedicata alla filiera di produzione del caffè, dalla produzione alla vendita, durante cui il pubblico attraverso tante iniziative e incontri potrà conoscere il lavoro realizzato da Oxfam in sostegno alle piccole comunità di produttori nel Sud del Mondo, per garantire loro un reddito dignitoso ed un presente ed un futuro più giusti.

Il 15 ottobre con l’Oxfam Day, Expo dedicherà spazi e incontri per conoscere attività, progetti di aiuto allo sviluppo, campagne che realizziamo per sconfiggere fame e disuguaglianze.