Il progetto permetterà a chi lo vorrà di raccontare ciò che ciascuno ha lasciato venendo in Italia.

Raccontare per ricordare

Parte DI.M.MI. – Diari multimediali migranti, il progetto realizzato da Oxfam Italia Intercultura, che sarà presentato giovedì 27 alle 21.30, nel corso di Città Nostra, la trasmissione dedicata al mondo delle associazioni in onda su TSD


Dare voce alla vita, alle esperienze, a volte molto difficili dei migranti che hanno fatto di Arezzo a tutti gli effetti la loro nuova casa.


Raccontare e scoprire i viaggi fisici ed esistenziali, le speranze, di chi è arrivato da noi in cerca di una vita migliore, magari scappando da guerre e carestie e intanto continua a sentire una grande nostalgia della casa e della famiglia lasciate. Scoprire le esperienze di integrazione nella nostra città, le difficoltà, le gioie e le nuove scoperte. Insomma dare voce a chi di solito, purtroppo, voce non ha. Tutto questo e molto altro ancora è racchiuso nel progetto DI.M.MI.- Diari multimediali migranti, realizzato in provincia di Arezzo da Oxfam Italia Intercultura, in collaborazione con la Fondazione Archivio Diaristico di Pieve, e l’Unione dei Comuni dei Tre Colli, il Comune di Bucine ed altri partners nella zona di Firenze e di Pisa, grazie al finanziamento della Regione Toscana.

Un bando aperto a tutti i migranti che vivono o hanno vissuto sul nostro territorio,  che fino al 30 maggio, permetterà a chi lo vorrà di raccontare, ciò che ciascuno ha lasciato venendo in Italia, la propria città, il proprio paese, il viaggio che si è affrontato, se la vita che sta vivendo adesso da noi, corrisponde a quello che aveva sempre sognato. Unico file rouge, la voglia di raccontarsi, di portare la propria testimonianza. E se non si conosce bene l’italiano, non sarà lo stesso un problema, perché non si tratta di un concorso letterario, il proprio racconto potrà essere composto infatti da fotografie, immagini, email, lettere, disegni, cartoline, video, musica. Sono quindi ammesse al concorso, suddiviso in tre categorie di partecipazione, donne, uomini e giovani, contributi in varie modalità espressive: letterarie, audio, visive, fotografiche, blog, raccolte di tweet, post su Facebook.

I diari “aretini”, se la dovranno quindi vedere con tutti gli altri raccolti nelle altre province toscane, dagli altri soggetti che contribuiscono al progetto. I migliori per ciascuna categoria, che verranno premiati in occasione della prossima edizione del Premio Pieve Saverio Tutino, grazie al contributo dell’Università di Pisa, diventeranno un vero e proprio e-book.


Sarà quindi possibile scoprire il progetto ed alcune delle testimonianze più significative giovedì 27 alle 21.30, nel corso di Città Nostra,
la trasmissione dedicata al mondo del terzo settore in onda  su TSD nel canale 85 e in streaming all’indirizzo www.tsdtv.it/live. Durante il programma condotto da Riccardo Ciccarelli, saranno inoltre presentate le tante attività realizzate nella Provincia di Arezzo da Oxfam Italia Intercultura. Ospiti in studio il direttore di Oxfam Italia Intercultura, Alessandro Bechini e il responsabile del progetto DI.M.MI., Stefano Alacqua.

Ufficio stampa Oxfam Italia: david.mattesini@oxfamitalia.org; – cel. 349.4417723
Ufficio stampa TSD: Luca Primavera; stampa@tsdtv.it – cel. 345.42.15.256