I Modena City Ramblers

A quattro anni dall’inizio dalla drammatica guerra civile che ha insanguinato la Siria causando oltre 220 mila vittime, Firenze si stringe ancora una volta intorno agli oltre 11,4 milioni di profughi in fuga da atrocità e violenza. Dopo l’appello lanciato nei giorni scorsi dal Sindaco Dario Nardella e dall’ACF Fiorentina per la campagna #WithSyria, sostenuta da Oxfam e da altre 20 organizzazioni umanitarie, domani 28 marzo scenderà in campo la musica. Dal palco dell’auditorium Flog di Firenze alle 21, i Modena City Ramblers, nostri storici testimonial, infiammeranno il pubblico fiorentino con i brani del loro ultimo album “Tracce clandestine”, suonando con un obiettivo davvero speciale: riaccendere le luci su una del più gravi crisi umanitarie del momento, sostenendo il nostro lavoro a fianco della popolazione siriana. Il concerto fa parte del nuovo tour della band modenese “Sentieri clandestini”.


In occasione dell’esibizione i nostri volontari  saranno presenti alla Flog per raccogliere le donazioni del pubblico a favore del lavoro che realizziamo dal 2011 nei campi profughi di Libano e Giordania e all’interno della Siria, dove finora abbiamo raggiunto 1,3 milioni di persone attraverso la fornitura di acqua, denaro, voucher per l’acquisto di beni alimentari, kit e strutture igienico-sanitarie e altro materiale di prima necessità.


Siamo davvero orgogliosi di poter essere ancora una volta al fianco di Oxfam, che realizza un lavoro così prezioso, per una causa tanto importante – spiegano i Modena City RamblersDobbiamo riportare l’attenzione sulla guerra in Siria che sta causando tanta, troppa sofferenza alla popolazione civile, che per sopravvivere è costretta a lasciarsi tutto alle spalle, alla ricerca di una nuova vita. Questo orrore deve finire al più presto. Lanciamo quindi l’appello a tutto il pubblico fiorentino, ai nostri fan, a fare la differenza, anche con una piccola donazione, per ridare speranza al popolo siriano di poter tornare il prima possibile a una vita normale”.


Un grande grazie ai Modena City Ramblers per il sostegno che, ancora una volta, stanno dimostrando verso il nostro lavoro. – dice Lorenzo Ridi, responsabile di Oxfam Italia a Firenze – Con l’aiuto di tutto il pubblico fiorentino sarà davvero possibile sostenere la popolazione colpita dall’atrocità di questa assurda guerra: con oltre 76.000 morti, inclusi migliaia di bambini, e 2,4 milioni di persone costrette ad abbandonare la propria abitazione, il 2014 è stato un anno terribile per la crisi siriana, il peggiore dal suo scoppio nel 2011. Sono numeri inaccettabili, che non possono continuare a crescere. Ed è per questo che abbiamo bisogno della solidarietà di tutto il pubblico: dobbiamo fermare questa follia”.


In Siria, dopo quattro anni di guerra civile, la situazione umanitaria si fa sempre più drammatica: tra gli 11,4 milioni di persone costrette ad abbandonare le proprie case, si contano 7,6 milioni di sfollati interni, di cui la metà bambini, e quasi 4 milioni di siriani costretti a rifugiarsi nei paesi vicini o a tentare la fortuna attraverso i viaggi della speranza diretti verso l’Italia e Europa. Chi non riesce a scappare rischia la vita ogni giorno: più di 212.000 persone vivono in aree sotto assedio e altri 4,8 milioni di siriani, secondo le stime dell’ONU, non hanno accesso agli aiuti umanitari.


IL “SENTIERI CLANDESTINI” TOUR


Il nuovo tour dei MODENA CITY RAMBLERS supporta l’ultimo album della band “TRACCE CLANDESTINE”, uscito il 24 marzo e che contiene cover come “THE GHOST OF TOM JOAD” di Springsteen, canzoni proposte dal vivo ma mai incise prima su disco come l’anonimo tradizionale “SALUTEREMO IL SIGNOR PADRONE”, registrata con Eugenio Finardi, e brani inediti come “THE TRUMPETS OF JERICHO”, che vede la partecipazione di Terry Woods dei Pogues.


Per “Tracce Clandestine”, pubblicato per ModenaCityRecords, la band è tornata in studio di registrazione, dove ha invitato molti artisti a collaborare. Musicisti  italiani e stranieri, in alcuni casi legati ai Ramblers da rapporti di stima ed amicizia, in altri casi veri e propri punti di riferimento nella crescita musicale della band.  E’ così che prende vita anche SENTIERI CLANDESTINI, il modo migliore per presentare dal vivo in un’unica scaletta le tracce clandestine seminate in oltre vent’anni di concerti.


Le prossime date del tour: 04/04 PERUGIA – Afterlife; 05/04 MARCELLINARA (CZ) – Zoom Music Club; 06/04 CATANIA – Mercati Generali; 10/04 TORINO – Hiroshima Mon Amour; 24/04 MESTRE (VE) – Scarpe Rotte Festival; 25/04 LIVORNO – The Cage; 26/04 CASTRO (LE) – Festa Patronale Maria S. Annunziata; 30/04 RIMINI – Velvet; 01/05 PORTO D’ASCOLI (AP) – Porto; 02/05 COLLE VAL D’ELSA (SI) – Sonar; 03/05 SGONIGO (TS) – Borgo Grotta Circus; 08/05 TAVAGNASCO (TO) – Tavagnasco Rock; 09/05 BRESCIA – Latte +

Per info e aggiornamenti: www.ramblers.it


Foto Modena City Ramblers

Foto sul lavoro di Oxfam a fianco del popolo siriano