Un anno fa, la vita di Bimala è stata devastata da un terribile terremoto, che ha distrutto la sua casa e quella di altre 850.000 persone, causando quasi 9.000 morti.

Leggi la sua storia, clicca qui.

Oxfam lavora in Nepal da più di 20 anni, e fin dal primo giorno è intervenuta a fianco della popolazione e del governo nepalese per garantire assistenza e soccorsi portando kit igienico sanitari, tende, materiali per i rifugi ma anche cisterne mobili e pastiglie per la potabilizzazione dell’acqua che hanno salvato migliaia di vite e impedito il diffondersi di malattie, raggiungendo grazie alle guide locali anche i più remoti paesi di montagna, rimasti isolati da frane e smottamenti. Grazie alla generosità dei tanti che hanno risposto al nostro appello siamo stati in grado di aiutare più di 300.000 persone nei primi tre mesi dal sisma.

Dopo la fase di prima emergenza, ci siamo concentrati sulla fornitura di cibo e sementi e sulla riparazione delle tubature e delle condotte idriche per favorire la ripresa dell’economia locale e soprattutto delle attività agricole, garantendo forme di reddito per coloro che sono rimasti senza lavoro, principalmente donne e famiglie povere.

Bimala, insieme ad altri gruppi di donne, ha lavorato per ripristinare un canale di irrigazione: “Con il terremoto, l’acqua è stata contaminata da quella proveniente dalle fognature. Non si poteva nemmeno camminarci vicino. Presto concluderemo il lavoro e sarà possibile poter tornare ad utilizzare il canale per irrigare di nuovo i raccolti”. Con il denaro guadagnato potrà mandare i bambini di nuovo a scuola. Come Bimala, oggi centinaia di migliaia di persone possono nuovamente guardare al futuro con speranza.

Durante tutto il primo anno infatti, grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo aiutato più di 481.900 persone, distribuendo 49.978 rifugi di emergenza, 54.365 kit igienico sanitari e 13.097 kit invernali, costruendo 5.000 latrine  coinvolgendo 20.422 famiglie come quella di Bimala in programmi di cash for work.

Per saperne di più, scarica il report RICOSTRUIRE IL NEPAL – Le attività di Oxfam a un anno dal terremoto

In questo momento Oxfam lavora alla fase di recupero, in cui le priorità riguardano il miglioramento della situazione abitativa dei rifugi, la creazione di opportunità generatrici di reddito per lavoratori qualificati e non, e il sostegno alla produzione agricola. Milioni di persone ancora sono infatti costrette a vivere in rifugi di emergenza, e i più poveri e vulnerabili lottano per sfamarsi e guadagnarsi da vivere, dal momento che il tessuto sociale ed economico stenta a riprendersi.