Il Cinema, i Balcani e Oxfam Italia

30 Gennaio 2017
Balkan Florence Express 2017

Il Cinema, i Balcani e Oxfam Italia

Il cinema rappresenta una delle eccezioni alla marginalizzazione culturale e politica dei Balcani negli ultimi anni e costituisce uno dei pochi ambiti con cui la regione ottiene riconoscimenti all’estero” (Il mestiere del cinema nei Balcani, Luisa Chiodi, 2009).

Il Balkan Florence Express nasce nel 2012 grazie ad un contributo dell’Unione europea tramite il bando Prince. Oxfam Italia in partnership con Fondazione Sistema Toscana, il Festival dei Popoli, pAssaggi di Storia e con la collaborazione dei maggiori festival dell’area dei Balcani Occidentali.

Lo spirito che anima il Balkan Florence Express è quello di portare a Firenze e in Italia il miglior cinema di una regione che viene ricordata solo per le guerre degli anni novanta ed è ancora oggi poco conosciuta.

Oxfam Italia, presente da anni con progetti di cooperazione e sviluppo nei Balcani Occidentali e impegnata nell’emergenza migranti sia sulla cosiddetta rotta Balcanica che in altri paesi, ha deciso di creare e promuovere il Balkan Florence Express per contribuire a rimuovere gli stereotipi che ancora ricadono sui paesi balcanici e sui loro cittadini attraverso uno strumento che potesse coinvolgere un pubblico più ampio possibile: quello del cinema e della cultura. L’idea è quella di promuovere i progetti di cooperazione anche in Italia tramite progetti che possano ridisegnare un’idea di cittadinanza globale, attraverso cinema che parla del nuovo volto dei Balcani.

Il Cinema nei Balcani, ieri e oggi

Durante le guerre nei Balcani degli anni novanta fu il cinema a rompere l’isolamento politico-culturale dell’ex Jugoslavia.

Fra i film più conosciuti basta citare quelli premiati:

Il cinema dell’ex Yugoslavia ha continuato a crescere anche negli ultimi anni con nuovi registi e autori già conosciuti. Solo per citare alcuni esempi:

  • Class Enemy, capolavoro dello sloveno Rok Biček che ha vinto il Fedora alla Settimana della critica della Mostra del Cinema di Venezia 2013, distribuito in Italia dalla Tucker Film;
  • Klip, il film scandalo sulla gioventù belgradese, della giovanissima regista serba Maja Miloš che ha vinto il prestigioso Tiger Award all’International Film Festival di Amsterdan distribuito in Italia dal Kino;
  • Figlio di Nessuno, lo sconvolgente film del serbo Vuk Ršumović vincitore del Premio del Pubblico, Rarovideo e del Premio Fipresci Fedora alla Settimana della Critica della Mostra del Cinema di Venezia 2014 anche questo distribuito in Italia grazie a Cine Club Internazionale.

Senza contare il premio oscar bosniaco Danis Tanović che con i suoi ultimi due film – diversissimi – si è guadagnato un premio speciale della giuria e un’orso d’argento al Festival di Berlino con i documentario En Episode in the Life of an Iron Picker e con il film di finzione dedicato all’anniversario dell’attentato di Sarajevo Death in Sarajevo (presentato al BFE 2017).

Balkan Florence Express

Il Balkan Florence Express da 5 anni promuove cultura e suggestioni balcaniche a Firenze, in Toscana e in molte altre parti d’Italia. Il BFE è riuscito a fare rete con moltissime realtà culturali crescendo negli eventi e nelle collaborazioni anche con progetti educativi all’interno delle scuole fiorentine. Dal 2017 il BFE ha avviato un’importante collaborazione del prestigioso Trieste Film Festival.

Sono parte integrante del Balkan Florence Express i maggiori festival ed organizzazioni che si occupano di cinema dei Balcanica

Sarajevo Film Festival (Bosnia Erzegovina)
• Association Film Makers of Bosnia Erzegovina (Bosnia Erzegovina)
• PriFilmFestival (Kosovo)
Cinedays (Macedonia)
Restart (Croazia)
• Croatian National Cinema Archive (Croazia)
FreeZoneFestival (Serbia)
Crnogorska Kinoteka (Montenegro)

Artistic Committee

I film della programmazione del BFE sono stati scelti dall’Artistic Committee del Balkan Florence Express:

  • Sveva Fedeli, Fondazione Mediateca Toscana
  • Gabriele Rizza, giornalista
  • Carolina Mancini, giornalista
  • Marina Lalovic, giornalsta Radio 3 Mondo
  • Andrea Rossini, giornalista RAI
  • Federico Giulio Sicurella, ricercatore, Università di Milano-Bicocca e Roma Tor Vergata
  • Tijana Morača, ricercatrice, La Sapienza
  • Cecilia Ferrara, Simone Malavolti, Balkan Florence Express
  • Nicoletta Romeo, Fabrizio Grosoli, Trieste Film Festival

Un ringraziamento particolare ad Evelyn Denwald e SudTitle.

Torna al Balkan Florence Express