La Firenze Urban Trail abbraccia la solidarietà e offre a tutti i runner la possibilità di correre per Oxfam – charity partner della gara – e contribuire a fermare l’epidemia di Ebola che ha colpito l’Africa occidentale.

Oxfam, che proprio a Firenze ha la sua sede nazionale, dall’inizio dell’emergenza ha già raggiunto oltre 1,1 milioni di persone in Sierra Leone, Liberia, Guinea, Mali, Guinea Bissau, Senegal e Gambia fornendo assistenza alla popolazione mediante distribuzione di acqua pulita e kit igienico-sanitari. Il 7 e 8 marzo perciò tutti gli atleti che correranno per Oxfam, lo faranno anche e soprattutto per sostenere le popolazioni duramente colpite da una malattia invisibile e micidiale.



Per tutti i fiorentini sarà quindi possibile iscriversi alla gara entrando a far parte dell’Oxfam Italia Running Team o sostenerlo su Rete del Dono (cliccando qui), con una donazione.  Sono già diversi i runner iscritti con Oxfam alla gara, che scegliendo la distanza a loro più congeniale, si metteranno alla prova nel suggestivo scenario del centro storico fiorentino: in una inusuale ed affascinante 13 km in notturna o in tre gare in diurna, da 10, 27 e 42 km, più una combinata tra la notturna e la 27 km. Tra loro anche Antonella Bundu, atleta fiorentina, originaria della Sierra Leone, camminatrice di grande esperienza, che dopo un secondo posto l’anno scorso ai campionati nazionali di trekking estremo e un primo posto al campionato italiano CSEN Nordic Walking, sarà ai nastri di partenza della Firenze Urban Trail sulle distanze dei 12 km e 26 km.


Per diventare social runner di Oxfam Italia, scrivere a firenze@oxfam.it o chiamare il numero 055.3220895.

Per ulteriori info: www.firenzeurbantrail.com/it