Vittoria Puccini in una scena del film

In occasione dell’uscita del film “La vita facile”, ambientato in Kenya, Vittoria Puccini e Pierfrancesco Favino parlano del loro impegno per i più poveri al nostro fianco.


“ In questo viaggio, anche se non siamo entrati a contatto con situazioni estreme, ho visto povertà, inquinamento, malattie, le difficoltà quotidiane con cui le persone devono combattere ogni giorno.” ci dice Vittoria, e continua “Ma ho visto anche la volontà di uscire da questa situazione. Mi sono resa conto che, dove sono state gettate le basi per uno sviluppo diverso, è possibile creare un mondo migliore… Questo è possibile anche grazie al lavoro delle organizzazioni non governative, come Oxfam Italia: per questo continuo a sostenere quest’organizzazione, in particolare i suoi progetti in Sud Africa, dove, nelle baraccopoli di Eastern Cape, è impegnata a garantire cure mediche, educazione e cibo ai bambini orfani a causa dell’Aids”.

Dal 2004, Vittoria Puccini ha realizzato con Oxfam Italia numerose iniziative a sostegno dell’infanzia in Ecuador, della campagna internazionale “Salute.Acqua.Istruzione. PER TUTTI” e ha fatto sentire la propria voce durante il G8 italiano per esortare l’Italia a mantenere le proprie promesse in tema di aiuti allo sviluppo.


Nel film "La vita facile" Pierfrancesco Favino e Stefano Accorsi sono due medici.

Pierfrancesco con Stefano Accorsi

Quando ho saputo che avrei girato un film in Africa ho subito proposto agli amici di Oxfam Italia di fare qualcosa insieme e sono contento che anche la produzione e distribuzione del film si siano uniti a questo progetto” ha dichiarato Pierfrancesco  “Penso che sia importante sostenere organizzazioni impegnate per eliminare le cause della povertà a 360°, con un approccio integrato e soluzi oni durature. Cambiare le cose è possibile e per questo appoggio Oxfam Italia.
Ho conosciuto Oxfam Italia grazie ad un amico che abbiamo in comune, Colin Firth.
Colin è ambasciatore globale di Oxfam e ha sostenuto il lavoro di Oxfam in vista del G8 dell’Aquila.
Come Oxfam, credo anch’ io che la povertà e l’ingiustizia possano essere sconfitte, cambiando le regole del gioco. Da un lato facendo pressione sui governi, dall’altro attraverso progetti concreti sul campo, come quelli di Oxfam Italia in Sud Africa che danno alle persone più povere gli strumenti e il potere per cambiare il corso delle loro vite. E, come cittadini, facendo sentire la nostra voce in molti modi, anche adottando stili di vita e di consumo più rispettosi dell’ambiente, educando i nostri figli a vivere in modo responsabile e coerente”.
Pierfrancesco Favino sostiene Oxfam Italia dal 2009. Lo ha fatto dal palco del 1° Maggio con Sergio Castellitto prima del G8 italiano, e in seguito durante il terremoto che ha colpito Haiti nel 2010 e. attraverso il suo sito web ufficiale.

Per sostenere Oxfam Italia e i progetti per l’infanzia in Sud Africa puoi donare  con carta di credito o al numero verde 800.99.13.99
Vuoi maggiori informazioni sui progetti di Oxfam Italia in Africa?