Oxfam e Coin: la solidarietà non conosce confini

23 Novembre 2020

Oxfam Italia e Coin insieme per un Natale in aiuto a migliaia di persone a rischio povertà ed esclusione. 

In un momento in cui il distanziamento fisico è dovere di tutti, non deve esistere distanza alla nostra solidarietà. Questo il messaggio forte che Oxfam Italia lancia attraverso il nuovo progetto realizzato in collaborazione con Coin e con il supporto di molti volti noti. Un’iniziativa che ha un programma ambizioso: non lasciare nessuno indietro. 

L’impatto del Covid-19 in Italia

La crisi causata dalla pandemia ha investito violentemente il nostro Paese da febbraio e sta avendo e avrà un impatto particolarmente forte e prolungato nel tempo sui più vulnerabili della nostra società. Al momento ben 4,6 milioni di persone si trovano in povertà assoluta nel nostro Paese.

Circa 1 milione e 700 mila famiglie che non riescono a soddisfare fabbisogni essenziali: nutrirsi, proteggersi dal freddo, ma anche informarsi, muoversi, istruirsi e mantenersi in buona salute. Le persone a rischio povertà ed esclusione sono le più vulnerabili in questa situazione: la mancanza di meccanismi di protezione sociale ed economica, la scarsa resilienza, la difficoltà di accedere ai servizi, alle informazioni e a fonti di reddito sono fattori che le relegano ai margini della società, da cui sarà sempre più difficile riemergere.

 

I Community Center contro le disuguaglianze in Italia

La crisi acuisce le disuguaglianze. Ed è proprio in questo contesto che Oxfam vuole rafforzare la propria presenza nel territorio italiano con attività di lotta alla povertà ed inclusione sociale, sanitaria, educativa, per raggiungere un numero sempre maggiore di persone in difficoltà. Una presenza “fisica” e concreta attraverso i Community Center per esempio.

Gli undici Community Center (di Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Arezzo, Perugia, Campi Bisenzio, Catania, Empoli e Prato) gestiti insieme ai nostri partner sul territorio sono luoghi “amici”, in cui tutte le persone in difficoltà possono trovare aiuto:

  • le famiglie in difficoltà con percorsi di mediazione familiare;
  • bimbi più fragili con uno spazio sicuro per imparare e fare i compiti grazie alle attività del doposcuola, in un periodo in cui la didattica a distanza rende il percorso scolastico sempre più difficile;
  • le neomamme con un supporto per sé e per i propri figli;
  • chi sta cercando un lavoro, con risposte concrete per orientarsi nella ricerca e ricevere consigli sulle opportunità formative nel loro territorio;
  • le fasce di popolazione più a rischio, con l’aiuto necessario affinché siano informati sulle corrette pratiche igienico-sanitarie per fermare l’epidemia, che sta cambiando le nostre vite;
  • le famiglie e i ragazzi a rischio esclusione, con informazioni sull’accesso ai servizi extra-scolastici: doposcuola, sport, cultura.

A Natale regala una speranza

Fino a Natale sarà possibile regalare speranza e aiutare chi ha più bisogno donando sulla pagina dedicata al progetto incontrando i volontari Oxfam che saranno presenti negli store Coin di tutta Italia dal 27 novembre fino a Natale (maggiori informazioni su date e orari di apertura su coin.it/stores).

Molti i volti noti che supporteranno la raccolta fondi attraverso una maratona solidale su Instagram

Un ringraziamento particolare a Andrea Casalino, Carlotta Marioni, Davide Diodovich, Elisa Motterle, Elisa Taviti, Giulia De Lellis, Giulia Accardi, Marco Agostino, Marica Pellegrinelli, Martina Arduino, Massimo Serini, Michela Proietti, Mimosa Misasi, Carlo Cracco e Rosa Fanti, Sandra e Andrea Berton, Sarah Spaak per aver creduto nel progetto e per aver aiutato a diffondere il messaggio “La solidarietà non conosce distanza” attraverso i propri profili Instagram.

Oxfam Italia e Coin insieme

Oggi più che mai dobbiamo essere comunità. – ha detto Roberto Barbieri, direttore generale di Oxfam Italia Pur nella distanza non possiamo dimenticare chi vive in una situazione di inimmaginabile difficoltà. Persone che non riescono a provvedere a sé stessi e alla propria famiglia; ragazzi che trovandosi in condizioni di svantaggio, da soli, possono non avere la forza di proseguire gli studi; cittadini stranieri che non trovano l’aiuto necessario per completare il loro processo di integrazione nel nostro paese. Di fronte a tutto questo, ogni donazione potrà fare la differenza”.

Il progetto si inserisce nell’ambito di una partnership di durata triennale che vedrà Coin al fianco di Oxfam in molte iniziative e attività che serviranno ad aiutare e sostenere la parte più vulnerabile della nostra società.

“Sostenere Oxfam e i suoi progetti ha per noi di Coin un significato speciale – afferma Roland Armbruster, AD di Coin SpA – vogliamo infatti essere vicini ai territori giorno dopo giorno, diventando sempre più un punto di riferimento nelle città in cui siamo presenti. Abbiamo dato avvio ad una partnership a lungo termine, che non si esaurisce con il Natale, con l’obiettivo di dare un segnale forte e di portare con continuità il nostro contributo a sostegno delle fasce di popolazione più deboli, che necessitano di maggiori tutele e di un supporto in più, soprattutto in questa fase di grande incertezza.”

È possibile donare da subito online e dal 27 novembre al 24 dicembre presso gli store Coin in tutta Italia